info@ilbrugnolo.it + 39 0522.983980

Museo del Vino a Sala Baganza

Museo del Vino a Sala Baganza

Interamente dedicato al vino di Parma, alla sua storia e alla sua cultura

Nel cuore di una zona da secoli dedita alla viticultura e alla produzione vitivinicola, a Sala Baganza in provincia di Parma, ha sede il Museo del Vino, interamente dedicato al vino di Parma, alla sua storia e alla sua cultura. Lo straordinario percorso espositivo e sensoriale è ospitato nelle suggestive cantine e nell'ex ghiacciaia della Rocca Sanvitale, adagiata sulle prime colline dell’Appennino, presso il torrente Baganza. Il fortilizio, che domina la piazza del paese, è impreziosito da pregevoli affreschi e decorazioni, opere cinquecentesche di Orazio Samacchini, Bernardino Campi e Cesare Baglione.

Raggiungibile in poco più di 50 minuti di auto dal nostro agriturismo, il museo è inserito nel più ampio circuito dei Musei del Cibo. Nel territorio parmense la viticultura era già presente in epoca preistorica ma soprattutto era assai sviluppata in epoca romana. Nella colonia romana di Parma fondata nel 183 a. C. il consumo di vino si basava inizialmente sulle importazioni anche se scavi archeologici hanno portato ad ipotizzare come pochi anni dopo la fondazione della colonia, fossero già stati impiantati estesi vigneti nelle colline parmensi.

L'eccellenza del vino parmense è testimoniata già nell'Ottocento, oltre che da documenti e memorie, dalla presenza di alcune preziose bottiglie secolari conservatesi nelle cantine del territorio. Sono un segno raro e pregevole del lavoro di quei pionieri, appassionati e sensibili, che seppero innalzare il nome di Parma nel mondo già dalla metà del XIX secolo. Una fama che la diffusione della fillossera negli anni Venti del Novecento, di fatto azzerò e che solo in tempi recenti e con nuove consapevolezze ha ripreso il cammino.

Il percorso espositivo è suddiviso in sei sezioni: la prima, allestita in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale, è dedicata alla archeologia del vino nel parmense; la seconda approfondisce gli aspetti legati alle caratteristiche della pianta della vite e alla viticultura; la terza racconta attraverso attrezzi e oggetti antichi la vendemmia e la preparazione del vino; la quarta illustra il ruolo della vite e del vino nel rito, nella storia e nell’arte, immersi in una cultura millenaria ricca di tradizioni; la quinta narra la storia dei contenitori per il vino e i mestieri ad essi correlati; e la sesta presenta i frutti della viticultura, le varietà coltivate e i vini prodotti nel parmense. Il percorso si conclude poi con la degustazione nell’enoteca nei sotterranei della Rocca.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale del Museo del Vino.

Torna a...

Galleria fotografica

Condividi sui social