info@ilbrugnolo.it + 39 0522.983980

Casalgrande

Casalgrande

Deliziosa cittadina conosciuta anche come la capitale dell'industria della ceramica.

Situato in zona pedecollinare dell'Appennino reggiano e a pochi km dal nostro agriturismo, Casalgrande è una deliziosa cittadina conosciuta anche come la capitale dell'industria della ceramica. Il comune, che occupa l’area centro-orientale della provincia di Reggio Emilia, è formato, oltre che dal capoluogo, dalle frazioni di Dinazzano, Salvaterra, San Donnino di Liguria, Sant'Antonino, Veggia e Villalunga. La stessa Casalgrande è ulteriormente divisa in due borgate: Boglioni e Casalgrande Alto. La prime notizie storiche su Casalgrande risalgono alla seconda metà del X secolo d.C., anche se i ritrovamenti nelle zone confinanti fanno supporre che queste terre fossero abitate sin dai tempi preistorici da tribù celtiche.

Passeggiando per le sue strade è possibile ammirare alcuni interessanti monumenti, tra i quali spicca per importanza storica il vecchio Castello, forse già esistente nel 1200. Nel 1557 il castello fu protagonista di una gloriosa pagina di storia, quando alcuni uomini riuscirono a resistere per giorni agli assalti degli Spagnoli cedendo solo quando un fatale incidente tolse loro i validi mezzi di difesa e il castello fu allora distrutto. Quello che resta del castello è costituito da una corte rurale quattrocentesca munita di due torri quadrate, nonchè il torrione di ingresso, con resti di merlature e portale provvisto di fenditure per il ponte levatoio. Non molto lontano, sulla sommità di un colle, si erge il Castello di Dinazzano, da cui si gode di una meravigliosa vista sulla pianura reggiana e modenese. Oggi del castello rimane la torre del mastio, dotata di merlatura e piombatoi, e pochi ruderi delle mura di cinta.

Tra gli altri monumenti e luoghi d’interesse meritano una visita: la Chiesa "vecchia" di Casalgrande, dedicata a San Bartolomeo Apostolo e posizionata su di un’altura che sovrasta l’antico borgo; Villa Spalletti, risalente al sei-settecento e circondata da un pregevole parco con boschetti, capanne, laghetti, vivai, scuderia ed un oratorio dedicato alla "Mater Pietatis" costruito verso la fine del secolo XIX; e il Castello di Salvaterra, risalente attorno all'anno 1000. Negli ultimi anni a Casalgrande sono stati creati e sviluppati diversi parchi urbani che hanno contribuito ad arricchire di verde gli spazi urbani. Tra questi si segnalano: Parco Amarcord in via Rossellini, Parco Immagine in via Marx, Parco La Riserva in via Castello di Casalgrande e Parco del Secchia in via Smonto Secchia.

Torna a...

Condividi sui social