info@ilbrugnolo.it + 39 0522.983980

Emilia a passo d’uomo

Emilia a passo d’uomo

4 cammini imperdibili per attraversare l'Emilia zaino in spalla

L’Emilia Romagna vanta una concentrazione unica a livello nazionale di strade e sentieri che in passato hanno visto il passaggio di viandanti e pellegrini diretti ad un qualche luogo santo, ma anche mercanti interessati ad espandere i propri commerci. Attraversati poi dagli appassionati del trekking e della camminata, questi percorsi guidano gli escursionisti alla scoperta di paesaggi dalla straordinaria bellezza. Soprattutto nell’area tra Piacenza, Parma e Reggio Emilia vi sono alcuni itinerari che lasciano a bocca aperta ogni viaggiatore.

Ecco 4 cammini imperdibili per attraversare l'Emilia zaino in spalla.

VIA FRANCIGENA

Dichiarata Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa nel 1994, la Via Francigena è un antico tracciato di pellegrinaggio che da Canterbury portava a Roma. Il nome "Francigena" sta proprio ad indicare la via o le vie che "dalla Terra dei Franchi" consentivano ai pellegrini d'Oltralpe di giungere a Roma. Sugli oltre mille km che ne costituiscono il tratto italiano, il cammino attraversa anche le province di Piacenza e Parma. Entra in territorio piacentino con il Guado di Sigerico e, dopo un breve tratto sull’argine del Po, arriva a Piacenza toccando Piazzale delle Crociate, con la Basilica di Santa Maria di Campagna, e Piazza Cavalli, con il monumentale Palazzo Gotico. Oltre Piacenza, la Via Francigena coincide con vari tratti della Via Emilia e attraversa Pontenure, Fiorenzuola d'Arda, Fidenza, Fornovo di Taro, Cassio e il Passo della Cisa. Tappa obbligata per i pellegrini che percorrevano il cammino era la Cattedrale dedicata a S. Donnino Martire, eccezionale dal punto di vista artistico per la ricchezza dei bassorilievi in stile romanico.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale della Via Francigena.

VIA DEGLI ABATI

Anche conosciuta come Via Francigena di montagna, la Via degli Abati è un antico cammino alto-medievale che veniva percorso dagli abati e monaci dell'Abbazia di San Colombano di Bobbio per recarsi a Roma. Lunga circa 190 km, la via parte da  Bobbio, per proseguire verso Bardi, attraversare Borgo Val di Taro e scendere a Pontremoli in 5 tappe a piedi. Attraverso questo impegnativo tracciato che si snoda per sentieri, mulattiere e carrarecce attraversando valli e crinali per un dislivello complessivo di oltre 6000 metri, gli escursionisti possono scoprire l'Appennino nella sua parte più naturale ed incontaminata. Tra i punti d'interesse si segnalano: il Passo della Sella dei Generali, punto più alto della via; la Foresta del Borgallo ed il crinale panoramico fra Emilia e Liguria. Dal maggio 2008, viene organizzata sul percorso la “The Abbots Way”, una delle più importanti ultra-maratone nella natura.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale della Via degli Abati.

SENTIERO DEL TIDONE

Il Sentiero del Tidone è un percorso quasi totalmente in terra battuta e ghiaia che attraversa due regioni: Emilia Romagna e Lombardia. La Val Tidone, con i suoi spazi ampi e i piccoli borghi suggestivi, è l'ideale per una gita fuori porta e di chiunque cerchi un posto rilassante e immerso nella natura, una cucina sana e genuina e del buon vino. Lungo 69 km, il percorso parte in provincia di Piacenza, da Boscone Cusani (in località Gerra Vecchia) e fiancheggia il Po fino al punto in cui il Tidone confluisce nel fiume, per poi risalire il torrente fino alla diga del Molato dove, costeggiando il lago di Trebecco, arriva sino in provincia di Pavia e termina alla sorgente. Cartelli in legno e bacheche forniscono informazioni sul tragitto.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale del Sentiero del Tidone.

VIA MATILDICA DEL VOLTO SANTO

La Via Matildica del Volto Santo è un itinerario lungo 284 chilometri che attraversa in 11 tappe il territorio di Lombardia, Emilia e Toscana. È suddiviso in tre tratti storici: la Via del Preziosissimo Sangue (da Mantova a Reggio in 3 tappe); il Cammino di San Pellegrino (da Reggio a San Pellegrino in Alpe in 5 tappe) e la Via del Volto Santo (da San Pellegrino in Alpe a Lucca in 3 tappe). Sul percorso si trovano suggestivi borghi, antichi e strategici castelli nelle terre di Matilde in una varietà culturale e ricchezza naturalistica unica. Tra le città che attraversa in Emilia si segnalano Guastalla, Canossa, Carpineti, Toano, Gazzano e Reggio Emilia, dove si potranno ammirare alcuni luoghi di interesse della città come la Chiesa Parrocchiale di San Pellegrino e la Vasca di Corbelli.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale della Via Matildica del Volto Santo.

Torna a...

Condividi sui social