info@ilbrugnolo.it + 39 0522.983980

Museo dell'Agricoltura e del Mondo Rurale a San Martino in Rio

Museo dell'Agricoltura e del Mondo Rurale a San Martino in Rio

Con una raccolta etnografica tra le più interessanti dell'Emilia-Romagna e non solo ...

A San Martino in Rio, delizioso paesino della provincia di Reggio Emilia ricco di storia e cultura, si trova il Museo dell'Agricoltura e del Mondo Rurale, il quale raccoglie, conserva e valorizza le testimonianze umane e l’esperienza di vita contadina e artigiana nella media pianura reggiana, così com’era fino all’inizio del XX secolo, prima della meccanizzazione agricola. Raggiungibile in poco più di 20 minuti di auto dal nostro agriturismo, il museo è ospitato all'interno della monumentale Rocca Estense ed è il risultato di anni di ricerche promosse e condotte da Enzo Carretti, il quale, insieme ad un gruppo di appassionati, ha raccolto e preservato una grande quantità di testimonianze materiali, orali e documentarie del mondo contadino locale.

Il museo è un viaggio negli usi e nei tempi della mezzadria, la quale ha riguardato su questi terreni, dal Medioevo alla prima metà del Novecento, fino all’80% del territorio considerato e, con le sue caratteristiche contrattuali, ha forgiato la vita contadina di questi luoghi. Il percorso di visita del museo, particolarmente ampio ed articolato, si sviluppa attraverso 12 sezioni dedicate al territorio, alla produzione agricola, alla lavorazione di canapa, truciolo e saggina, alla trasformazione alimentare di latte, grano e carne di suino, alla dimora rurale, al ciclo della vita, alla coltivazione della vite e del vino, al lavoro artigianale del falegname/bottaio, del sarto, del calzolaio e del maniscalco. L'ultima sezione è dedicata alla tradizione lavorativa e alla dimensione produttiva della famiglia di Raffaele Bertani, padrone agricolo dei primi anni del secolo XX che contribuì allo sviluppo agricolo locale con tecniche razionali e l’uso di differenti contratti, come i salari fissi o saltuari e l’affitto.

Particolarmente adatto per le famiglie con bambini, il museo dispone anche di un’aula didattica arredata con giocattoli, abbigliamento infantile, abbecedari, banchi e libri scolastici, nella quale sono illustrati alcuni aspetti della vita dei bambini del passato. Il percorso espositivo è arricchito da alcuni grandi dipinti, raffiguranti scene di vita contadina, dei pittori reggiani Anselmo Govi e Giannino Tamagnini. Di notevole interesse al suo interno: la raccolta di orologi da torre provenienti dalla collezione privata di Otello Gallingani; una lapide in pietra del 1600 con incise le unità di misura proveniente dalla piazza di San Martino in Rio; un bellissimo carro di legno, dove sono raffigurate le "maledizioni", figure mitologiche usate per scacciare la sventura come, ad esempio, il gallo che becca la testa del serpente; e un aratro dell’età del bronzo proveniente da Prato di Correggio, il più antico in Italia.

ORARI DI APERTURA
Sabato ore 9-12.30 ingresso gratuito
Domenica e Festivi ore 10-12.30/15-18.30 ingresso a pagamento

TARIFFE
- biglietto intero € 2,00
- biglietto ridotto € 1,00 per ragazzi dai 12 ai 18 anni, studenti universitari, over 65 e gruppi oltre le 10 persone
- biglietto gratuito per bambini fino a 12 anni, disabili e accompagnatori, residenti e donatori di materiale al museo

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale del Museo dell'Agricoltura e del Mondo Rurale.

(foto a cura del Museo dell'Agricoltura e del Mondo Rurale)

Torna a...

Condividi sui social