info@ilbrugnolo.it + 39 0522.983980

Riserva Naturale delle Salse di Nirano

Riserva Naturale delle Salse di Nirano

Un paesaggio davvero straordinario caratterizzato dalla presenza del fenomeno geologico delle Salse eruttive.

Sulle prime pendici dell’Appenino Modenese, a circa 24 km dal nostro agriturismo, si trova l’affascinante Riserva Naturale delle Salse di Nirano caratterizzata dalla presenza del fenomeno geologico delle Salse eruttive. La riserva è compresa nel territorio di Fiorano Modenese, piccolo comune in provincia di Modena ricco di storiche ville, che già da lontano accoglie il visitatore con le cupole del suo meraviglioso Santuario barocco posto a protezione dell'antico borgo adagiato sulla collina.

Fenomeno geologico di rilevanza internazionale, le Salse hanno origine da depositi di idrocarburi principalmente gassosi (metano) e in piccola parte liquidi (petrolio), che, venendo in superficie, stemperano le argille e danno luogo alle tipiche formazioni a cono (formazione verticale) o a polla (formazione circolare), in base alla densità della melma. Si tratta di un fenomeno, noto sin dall'antichità e studiato da celebri scienziati del passato, legato alla presenza negli strati profondi del terreno di depositi di idrocarburi accompagnati da acque salate di origine marina, i quali emergono in superficie sotto la pressione di gas sotterranei che risalgono verso la crosta terrestre.

Passeggiando nella riserva si percepisce chiaramente il borbottio del fango che ribolle, in dialetto modenese chiamato "Barboj". Le Salse si presentano come dei piccoli vulcani immersi in un paesaggio quasi "lunare" circondato da ginestre, rose selvatiche e particolarissime graminacee come la Puccinellia Fasciculata, nota in Italia come "Gramignone delle bonifiche" e caratteristica delle coste marine. Il paesaggio che si può ammirare è davvero straordinario con coni e polle che cambiano di forma e dimensioni nel corso del tempo per successive stratificazioni e nuove formazioni. Erroneamente le Salse vengono considerate fenomeni "pseudovulcanici" ma hanno origini completamente diverse dai vulcani.

Istituita nel 1982, la riserva tutela il più vasto e peculiare complesso di salse della Regione. Essa si estende su una superficie di poco superiore ai 200 ettari in una zona collinare tra i corsi d’acqua Fossa e Chianca. Al suo interno sono presenti 8 sentieri ben segnalati che offrono suggestive panoramiche sull’intera riserva naturale. Sono presenti anche: il Centro Visite Cà Tassi, dove ricevere informazioni e poter acquistare materiali illustrativi e didattici; e l'Ecomuseo Cà Rossa allestito in un complesso rurale ottocentesco, dove attraverso pannelli, fotografie, attrezzi agricoli, documenti e strumenti interattivi vengono rievocate le tradizioni del passato.

Inoltre, da marzo fino all’autunno la riserva organizza interessanti iniziative per grandi e piccini per far conoscere il territorio e le proprietà della flora e della fauna.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale del Comune di Fiorano Modenese.

Torna a...

Condividi sui social